iws_logo
t1
news
rubriche
t2
iws association
iws academy
iws videos
t3
eventi
rassegna stampa
passaggi tv
t4
roster
photo gallery
merchandising
forum
t6
credits
 
news

INTERVISTA A EL DINAMICO

1)Prima di tutto la tua presentazione, la persona e il personaggio
Innanzitutto, permettetemi di salutare il pubblico italiano che mi ha dato tutto il suo calore, nonché il suo appoggio come wrestler professionista qui in Italia. Sono El Dinamico pro-wrestler della IWS.

2)Da dove nasce la tua passione per il wrestling?
Da bambino ho sempre seguito la Lucha Libre e la WWF con Tito Santana, Hogan, King Kong Bundy e la NWA con il mitico Ric Flair, Rick Martel e tanti altri wrestlers.

3)Qual è la differenza tra un appassionato normale e chi decide di farlo in prima persona?

Beh, la differenza è che chi dedice di praticarlo è preso fino al midollo, mentre a chi piace, piace e basta.

4)Qual è il tuo background sportivo? Quanto ti ha aiutato nel fare wrestling?
Sono passato dalla Boxe alla Greco Romana, al Kung Fu, poi subito alla Lucha Libre, il wrestling, mi ha dato capacità di riflessione disciplina e tant'altro

5)Come e quando si svolgono i vostri allenamenti?
Con molta potenza fisica, corsa, stretching e poi le prime cadute dopo i primi clinch e prime mosse, ci alleniamo il lunedì e mercoledì dalle 20 alle 22 e il sabato dalle 15 alle 17.

6) Quali sono le maggiori difficoltà che si incontrano praticando questa disciplina?
Beh, prima potevi essere snobbato, ma oggigiorno è soddisfacente dire che fai wrestling e non sei più un incompreso. Comunque ho sempre detto che perseverare è il cammino verso il trionfo.

7)Come ti prepari per gli show? I tuoi allenamenti variano a seconda del wrestler che devi affrontare?

Mi preparo più o meno come sempre, ma visto che affronto di solito avversari diversi ogni volta, ogni tanto sì, svolgo allenamenti particolari e studio le mosse dell'avversario per valutare eventuali contromosse.

8)Quali sono le sensazioni positive e negative che si provano durante un esibizione e nell'interfacciarsi con un pubblico che è parte integrante dello stesso show?
E' sempre bello interagire con il pubblico, la parte che mi affascina è vedere il pubblico che ti ama non conoscendoti personalmente, soprattutto i bambini che ti donano il cuore, questo mi fa credere che c'è speranza e che esiste un Dio in cielo, il resto non conta.

9)Quali fra Wrestling USA, Lucha Libre e Puroresu ha maggiormente influenzato il tuo stile di combattimento e perchè?
Riguardo al wrestling americano il personaggio che mi ha più influenzato è stato Ric Flair, perché è un fenomeno, nella Lucha Libre Rey Misterio, per la sua agilità e tecnica, mentre nel Puroresu Antonio Inoki, perché è una leggenda di questo sport.

10)Ritieni dannoso o positivo che i Media italiani abbiano la sola proposizione della WWE? Perchè?
Ritengo positivo che i media propongano un prodotto valido come la realtà WWE, ma cerchiamo di non dimenticarci di chi ha reso possibile il ritorno del wrestling in Italia, cioè noi della IWS che dal 1997 con la prima Accademy abbiamo cercato di offrire un prodotto più vicino possibile a quello di Stamford.

11)Ritieni che esista già o esisterà una definizione di wrestling italiano, con un proprio stile e proposta originale nei contenuti che si interfacci con il modo di vivere del nostro paese?
Credo di sì e sono convinto che esista già, la realtà futura del wrestling in Italia siamo noi dell'IWS (Italian Wrestling Superstar) parlo di wrestling professionistico, noi in questo siamo i primi e unici sul territorio nazionale o no?

12)Pregi e difetti del pubblico italiano?
Non ho ancora trovato difetti nel pubblico italiano, per noi dell'IWS, il pubblico italiano è perfetto per il wrestling, non so altri.

13)Quali sono secondo te, le percentuali di valore di tecnica, carisma e forza per essere definito un ottimo wrestler?

Beh, tecnica 55%, forza 35% e 10% di carisma.

14)Ci sono progetti per dare una svolta ancor più professionale alla tua carriera di wrestler?
Certamente sì, sono appena rinato nel mondo del wrestling grazie al pubblico italiano che ci dà la forza per andare avanti.

15)Credi che il momento d'oro attuale del wrestling sia destinato ad un nuovo periodo di oblio o finalmente si è insinuata una "cultura di passione" nelle nuove generazioni?

Credo proprio che ci sarà una cultura di passione nelle nuove generazioni e queste saranno il futuro dell'Italia.

16)Un lottatore che ti senti di menzionare come il più degno del tuo rispetto sportivo?
El Santo, Carlos Colon e Jack Veleno.

17) Ritieni che fare Hardcore(quindi avvalersi di oggetti nel combattimento) si possa sempre considerare wrestling?
No, anche perché non mi piace nè fare né vedere hardcore.

18) Il lottatore con cui preferisci combattere nella IWS?
I lottatori con cui preferisco combattere sono: Starbuck, Makoto, Erik
Isaksen e Aquiles.

19) Riusciremo un giorno a vedere un wrestler italiano combattere nelle più importanti federazioni estere?
Sì, abbiamo già dei lottatori italiani IWS che hanno combattuto fuori da questo paese, vedi lo show IWS a Barcellona in Spagna

20)Un motivo per i lettori di WrestlingWorld per il quale non possono assolutamente
perdersi i vostri show ?
Il motivo principale è che siamo il futuro del wrestling professionistico in Italia, grazie all'appoggio che danno e che continueranno a darci.

21)Un saluto per i lettori di WrestlingWorld
Un fantastico ciao a tutti voi, lettori e non, di WrestlingWorld e un arrivederci a presto; in tv, nella vostra città, oppure proprio sulle vostre pagine.

Matteo Zappalà

© 2003-2014 IWS® Tutti i diritti riservati. INFO: Cell: (+39) 334.100.68.25 - Cell: (+39) 339.722.67.86 e-mail: info@wrestlingsuperstar.it